Un androne di fine ‘800 riportato all’antico splendore

Palazzo B

Tempo fa ci è stato proposto di ridare lustro all’androne di un elegante palazzo romano di fine ‘800. Abbiamo deciso di accettare, consapevoli delle difficoltà che avremmo incontrato avendo come interlocutore un intero condominio. L’idea di poter contribuire al recupero estetico e storico di Roma ci è sembrata una sfida davvero imperdibile!

I NOSTRI LAVORI!

Una pianta ricreata con l’eleganza del marmo

La bella facciata decorata con stucchi e il portone imponente introducevano in un androne squallido e degradato. La stratificazione scellerata di interventi passati aveva completamente stravolto lo schema originario. La pianta irregolare non ci ha consentito di creare un disegno di piastrelle elaborato, ma non ci ha impedito di giocare con il marmo e le sue tonalità.

Pareti con finitura satinata e nuovi infissi in legno recuperati

Invece di smantellare il rivestimento a mezza altezza delle pareti abbiamo deciso di trattarlo con resina a finitura satinata e rifinita con una cornice in marmo, come il pavimento. Per le decorazioni verticali – come lesene e cornice delle porte – abbiamo usato lo stesso colore del rivestimento. Tutti gli infissi erano soffocati da infiniti strati sovrapposti di vernice marrone: li abbiamo riportati a legno e trattati con mordente a cera.

E luce fu…!  

Per l’illuminazione abbiamo recuperato il disegno dei lampadari dei palazzi della stessa epoca, originariamente illuminati da candele, e li abbiamo fatti realizzare su misura da un artigiano di fiducia.

PROGETTIAMO PERSONE FELICI

Vuoi sistemare la tua casa insieme a noi? Contattaci!

4 + 1 =